Visore termico: come funziona e a cosa serve…

Un visore termico può essere fondamentale per riconoscere oggetti o persone durante la notte, scopriamo assieme come funziona e quali sono i suoi campi di utilizzo.

Sensore microbolometrico, il cuore del visore termico.

Per capire come funziona un visore termico bisogna conoscere anche come è fatto e quali sono i componenti principali.

Il sensore microbolometrico svolge il lavoro più importante in un visore termico in quanto rileva le diverse temperature degli oggetti, persone o animali che vengono ripresi per poi convertirli in immagine.

Il materiale di cui è composto il sensore è fondamentale in quanto influenza direttamente la sensibilità termica della termocamera. I materiali più comuni che si usano per fabbricare sensori microbolometrici sono il silicio amorfo e l’ossido di vanadio.

Pulsar, leader mondiale nella realizzazione di visori notturni e termocamere, ha da poco messo in commercio una nuova generazione di visori termici con sensore microbolometrico in millikelvin che aumenta di molto il riconoscimento dei dettagli. Leggi l’articolo dedicato.

Display ed immagine visualizzata

L’immagine che viene raffigurata sul display del dispositivo può essere di due tipi: bianco/nero (a scelta) o palette a falsi colori, a seconda del modello di visore termico che andremo a scegliere.

Di solito i visori che hanno già la palette a falsi colori presentano entrambe le modalità di visualizzazione.

Qui sotto potete vedere alcuni esempi di visione termica ripresa dal Pulsar Helion XP50 2.0

Visore termica in bianco e nero

Visione termica con palette a falsi colori

La visione termica con palette a falsi colori serve a identificare meglio il corpo caldo dell’animale anche in condizioni atmosferiche avverse.

Sui dispositivi Pulsar si hanno a disposizione fino a 8 tavole di colori che migliorano la visuale in condizioni variabili come ad esempio:

  • “Bianco Caldo”: molto versatile, ideale per diverse attività.
  • “Nero Caldo”: spesso utilizzata per l’individuazione della fauna selvatica di notte.
  • “Rosso Monocromatico”: aiuta a ridurre o prevenire l’uscita di controluce dall’oculare.
  • “Seppia”: migliora l’osservazione a lungo raggio.
  • “Violetto”: aiuta ad identificare più velocemente gli oggetti.
visore termico palette colori

Il display e la sua composizione

Il display digitale dei visori termici è composto da pixel: l’unità minima di misura che identifica ogni singolo puntino che compone un’immagine raster all’interno della memoria di un computer.

Più è alta la risoluzione del display più la qualità dell’immagine sarà dettagliata.

I visori termici possono avere una risoluzione che va da 384×288 (per i visori di fascia medio bassa) a 1024×768 (per visori di fascia alta).

Ora che abbiamo capito come funziona il visore termico possiamo dire che i due valori più importanti da guardare prima di acquistare questo tipo di dispositivi sono sicuramente il sensore microbolometrico e la risoluzione del display.

Campi di utilizzo di un visore termico

Un visore termico risulta estremamente utile in contesti di:

  • Videosorveglianza industriale: si può rilevare facilmente lo spostamento di persone nel cuore della notte.
  • Contrasto del fenomeno dello sversamento abusivo di rifiuti: per l’avvistamento di persone sospette che abbandonano i rifiuti in isole ecologiche o per strada. Per questo tipo di problema potrebbero essere utili anche delle fototrappole. Scopri che cosa sono nell’articolo dedicato.
  • Gestione della fauna selvatica: per l’osservazione e lo studio degli animali sia di giorno che di notte. Ideali per effettuare censimenti grazie alla funzione di registrazione foto e video integrata.
  • Per ricerca e soccorso: indicato anche per trovare persone disperse/ferite in montagna, in boschi, nelle foreste o in mare, oppure dove la visuale è ostruita come in spazi chiusi o in presenza di fumo. Risulta quindi importante in situazioni come terremoti, incendi o crolli di edifici.

Lo strumento ideale per la ricerca faunistica

Come funziona il visore termico per la ricerca e la gestione faunistica?

I visori termici non necessitano di alcuna luce per elaborare un’immagine nitida, pertanto diventano strumenti essenziali per la ricerca e la gestione faunistica.

Gli animali saranno visibili e nitidi sul display del visore termico in qualsiasi condizione atmosferica e al buio: questo faciliterà di molto il rilevamento e la distinzione di tutte le specie di animali selvatici che si spostano prevalentemente di notte.

Le termocamere vengono quindi utilizzate da documentaristi e ricercatori faunistici in quanto sono strumenti che ormai hanno raggiunto costi abbastanza accessibili e meno proibitivi rispetto ad anni fa.

Il visore termico efficace per il “Distance Sampling”

distance sampling visore termico come funziona

Il Distance Sampling detto anche “transetto” è un metodo che prevede il conteggio degli animali osservati lungo percorsi o da punti di osservazione e la “misura della distanza” tra questi animali e i percorsi/punti di osservazione utilizzati.

Questo metodo serve per la stima di popolazioni animali e, lo strumento più utilizzato per effettuare questa attività, è proprio la termocamera.

Il visore termico diventa indispensabile poiché vi permette di filmare tutti gli animali che passano in una zona ben precisa e quindi di raccogliere della documentazione affidabile direttamente dal dispositivo per poi rivederla con calma in un secondo momento.

I visori e binocoli termici più venduti e performanti

binocolo termico

Binocolo termico Pulsar ACCOLADE 2 XP50 LRF

Rileva le tracce di calore fino a 1800 metri, misura la distanza fino a 1000 metri. Risoluzione 640×480. Con sensore avanzato NETD<40mK

visore monocolo termico

Visore Monocolo termico Pulsar AXION XM30S

Portata 1300 metri. Il visore termico monoculare più piccolo, leggero e compatto mai prodotto dalla Pulsar! Risoluzione 1024×768.

visore termico Pulsar Helion

Visore termico Pulsar HELION XP50 2.0

Nuovo modello con sensore avanzato NETD <40 mK. Portata fino a 1800 mt, 8 modalità colore, registratore video incorporato e wifi.

Apri la chat
Vuoi maggiori informazioni?