Come pulire e prendersi cura di un laghetto da giardino, di un lago o di una biopiscina?

Il laghetto da giardino, il lago e la biopiscina sono degli ecosistemi estremamente complessi che richiedono controllo e cure continue per rimanere costantemente in buona salute.

Sia che vengano utilizzati a scopo ricreativo, come abbellimento di una proprietà o per la pesca sportiva, ci sono diversi problemi che ogni proprietario di un laghetto da giardino, di un lago o di una biopiscina dovrà affrontare e tenere presente per la loro gestione ottimale.

In questo articolo esamineremo insieme i problemi più comuni e capiremo come risolverli grazie alle nostre principali soluzioni.

Quali sono i principali problemi di un lago o di un laghetto da giardino?

L’equilibro biologico di uno specchio d’acqua è molto delicato ed è sostenuto da diversi fattori come:

  • Ossigeno
  • Temperatura
  • Qualità dell’acqua
  • Nutrienti disciolti
  • Pesci, piante ed alghe
  • Irraggiamento solare

La variazione, la mancanza o l’eccesso di uno di essi porta sempre al manifestarsi di alcune problematiche a cui è necessario prestare attenzione per non compromettere la salute del lago, del laghetto da giardino e dei suoi abitanti.

Vediamo quali sono le principali preoccupazioni dei proprietari di laghi e laghetti.

La crescita di alghe.

L’eccessiva proliferazione delle alghe compromette l’estetica dei laghi e la possibilità di goderseli appieno. Le alghe intorbidiscono e colorano l’acqua, ricoprono gli oggetti immersi, affiorano in superficie ed ostacolano la pesca e il nuoto. Alcune specie rilasciano sostanze tossiche e spesso lo sgradevole “sapore di fango” dei pesci è causato proprio dalle alghe, e non dal fango presente.

I depositi di fanghi e i cattivi odori.

Con il passare del tempo in ogni bacino idrico si depositano foglie cadute, alghe morte, alimento residuo, escrementi di pesci o uccelli acquatici. Si formano così dei fanghi organici che favoriscono la crescita delle alghe e causano intorbidimento dell’acqua, odori sgradevoli, mortalità e cattivi sapori dei pesci. Inoltre il deposito di fanghi riduce il volume d’acqua utile per gli abitanti acquatici.

Morie di pesci e le carenze di ossigeno.

Nei laghi invasi da alghe, con molti pesci, scarsa circolazione e insufficiente ricambio, la concentrazione dell’ossigeno nell’acqua può diminuire rapidamente, causando la morte dei pesci e degli animali acquatici.
Le morie si verificano soprattutto di notte in estate per carenza di ossigeno oppure durante l’inverno quando la superficie del lago si ghiaccia.

Scarsa qualità dell’acqua.

Spesso i parametri qualitativi dell’acqua cambiano durante la stagione a causa della crescita delle alghe e delle piante, dall’aumento della popolazione di pesci, dalla riduzione dei ricambi d’acqua o dai trattamenti chimici effettuati.

Queste modifiche sono nella maggior parte dei casi fonte di stress per i pesci, animali acquatici e le piante. Inoltre un’acqua di scarsa qualità favorisce la crescita delle alghe, l’accumulo di fanghi e le carenze di ossigeno.

Come risolvere i principali problemi di un laghetto da giardino e di un lago di pesca sportiva?

Abbiamo visto come la crescita di alghe, l’accumulo e i depositi di fanghi, la scarsa qualità dell’acqua possano compromettere la salute di laghi e laghetti, portando quindi alla morte dei loro abitanti, nonchè dei pesci.
Scopriamo come risolvere questi problemi analizzandoli punto per punto.

I trattamenti per eliminare le alghe.

Quando si avvicina la primavera la principale preoccupazione di ogni proprietario di un laghetto da giardino o di un lago di pesca sportiva è la crescita incontrollata delle alghe.

Le alghe sono un vasto gruppo di microrganismi sempre presenti in uno specchio d’acqua naturale e sono molto importanti perché apportano ossigeno e stanno alla base della catena alimentare.

Tuttavia se la loro crescita è eccessiva e rapida si possono manifestare dei problemi poco estetici e salutari:

  • Acqua torbida dal colore verdastro
  • Patine verdi ricoprenti
  • Odori sgradevoli
  • Morie di pesci e di piante acquatiche
  • Difficolta di fruizione del lago (nuoto, pesca…)
  • Rilascio di tossine pericolose per gli animali e l’uomo

Quali sono le principali tipologie di alghe?

Esistono quasi 80.000 tipi diverse di alghe ma nella maggior parte dei casi possiamo distinguere tre grandi gruppi che creano i principali problemi:

Alghe filamentose.

Le alghe filamentose che formano ciuffi, lunghi filamenti e tappetini sul fondo, sulle piante e su qualunque cosa immersa. Sono antiestetiche ed ostacolano la pesca e il nuoto, inoltre il pesce e le lenze possono rimanervi impigliati.

Alghe unicellulari.

Le alghe unicellulari che causano la classica acqua verde ed impediscono la visione del fondale e dei pesci. A volte possono formare un spesso strato superficiale che non lascia passare la luce solare limitando la naturale fotosintesi. Questo può portare a pericolose asfissie causando la morte dei pesci e delle piante.

Le alghe verdi-azzurre.

Le verdi-azzurre formano rapidamente un film oleoso sulla superficie dell’acqua emettendo odori molto sgradevoli e rendendo i pesci immangiabili, infatti esse conferiscono il cosiddetto “sapore di fango” al pesce. Possono produrre anche delle sostanze tossiche pericolose per l’uomo e gli animali.

Quale antialghe scegliere per il laghetto da giardino?

I prodotti antialghe per i laghetti da giardino, o per il lago di pesca sportiva, non sono “universali” ma è necessario tenere in considerazione oltre al tipo di alga anche la tipologia di bacino ed il volume d’acqua da trattare.

Che un lago di pesca sportiva sia infestato da un’alga filamentosa oppure una biopiscina dalle alghe unicellulari, per evitare sprechi e trattamenti inutili va sempre impiegato il prodotto più adatto ed è per questo che vi proponiamo una gamma completa per tutte le esigenze:

  • Algenkiller: prodotto naturale per combattere l’acqua verde e le alghe filamentose in laghetti ornamentali e biopiscine.
  • AlgoClear: alghicida liquido per laghi ornamentali e di pesca sportiva “no kill”. Estremamente efficace contro alghe unicellulari e verdi-azzurre.
  • Peridox: potente alghicida contro le alghe filamentose ed antiparassitario molto efficace verso i parassiti branchiali. È utile in tutti gli specchi d’acqua e negli allevamenti.
  • SeDox: limita la formazione delle alghe riducendo il fosforo, elemento essenziale per la loro crescita. Utilizzabile in tutti gli specchi d’acqua.

Come ridurre il deposito dei fanghi?

Con il passare del tempo in ogni bacino idrico si formano e si depositano dei fanghi che derivano dalla decomposizione di foglie cadute, alghe morte, alimento residuo, escrementi di pesci o uccelli acquatici.

Questo accumulo è una conseguenza naturale del ciclo del lago e di quello che lo circonda, tuttavia ci sono alcuni fattori che possono velocizzare questo fenomeno:

  • Un numero elevato di pesci
  • Eccessiva alimentazione o spargimento di pasture
  • Presenza di numerosi uccelli acquatici
  • Crescita eccessiva delle alghe
  • Materiale trasportato dall’acqua da sponde e rive

Anche le piante che crescono sulle rive favoriscono i depositi perché le loro radici trattengono il fango incrementando la sedimentazione.

Questo accumulo di fanghi, oltre a ridurre il volume d’acqua disponibile, è causa di alcuni processi indesiderati e pericolosi come:

  • Putrefazioni
  • Intorbidimenti
  • Cattivi odori
  • Rapido consumo dell’ossigeno
  • Asfissie e morie dei pesci

Quali prodotti utilizzare per ridurre il deposito dei fanghi?

La soluzione ideale sarebbe asportare i fanghi manualmente ma questo non sempre è praticabile. Infatti se nel laghetto da giardino è possibile utilizzare delle pompe aspirafango, in quello di pesca sportiva è necessario agire con prodotti (chimici o naturali) e con dei trattamenti cadenzati durante l’anno.

Tuttavia prima di utilizzare un qualsiasi prodotto sarebbe opportuno conoscere la quantità di fango presente sul fondo del proprio lago o laghetto. Infatti spesso un trattamento può eliminare solamente una parte oppure non fare effetto perché la quantità di prodotto impiegato è troppo contenuta rispetto al deposito realmente presente.

Qualunque sia il tuo lago, ti proponiamo una gamma completa di prodotti per ridurre ed eliminare i fanghi:

  • Macro-zyme: batteri naturali che riducono i fanghi depositati ed incrementano il naturale ciclo dei nutrienti, fattore molto importante per limitare lo sviluppo delle alghe. Per grandi laghi ornamentali e di pesca sportiva.
  • SchlixX: elimina velocemente i depositi organici, chiarifica l’acqua e previene la crescita algale. Per tutti i bacini, piccoli e grandi.
  • SchlixX plus: la componente chimica elimina rapidamente i fanghi mentre i batteri ne prolungano l’efficacia. Chiarifica l’acqua e previene la crescita algale. Utile in tutti gli specchi d’acqua.

Se non sei sicuro di che quale prodotto utilizzare contattaci ed i nostri esperti ti consiglieranno quello più adatto alle tue esigenze.

Contrastare morie di pesci e le carenze d’ossigeno nei laghetti.

La morte degli stock ittici è un problema molto diffuso, che si manifesta molto velocemente e senza molti avvertimenti.

Infatti queste morie si verificano soprattutto durante la notte in estate, quando le alghe e le piante senza l’irraggiamento solare utilizzano l’ossigeno per sopravvivere.

È un fenomeno del tutto naturale ma se il lago ha un ridotto livello di ossigeno, una scarsa circolazione e un’eccessiva presenza di alghe, questo consumo extra può diventare molto pericoloso comportando asfissie e la morte dei pesci.

Un altro fattore di consumo d’ossigeno sono i fanghi depositati. Infatti l’ossidazione della sostanza organica ne utilizza molto riducendone ulteriormente la quantità disponibile. Il tutto a discapito degli abitanti dello specchio d’acqua.

A volte le morie possono verificarsi anche d‘inverno, quando la superficie del lago si ghiaccia e viene a mancare lo scambio gassoso con l’atmosfera.

Cosa fare per ridurre le morie di pesci e le carenze d’ossigeno?

Per contrastare queste problematiche l’unica soluzione efficace è installare un aeratore che arricchisca l’acqua di ossigeno e la movimenti in tutto il lago.

Il nostro catalogo dispone di diverse tipologie di aeratori, ognuna utile in base delle caratteristiche dello specchio d’acqua da trattare:

Aeratori superficiali.

Aeratori superficiali, che aspirano e muovono l’acqua dalla superficie. Molto semplici da installare e richiedono pochissima manutenzione. Sono utili anche per limitare le alghe in superficie e per far circolare l’acqua nel lago.

  • Aqua Mini e Aqua Maxi: piccoli, semplici ed economici per piccoli stagni e laghetti ornamentali fino a 60 m3.
  • Aqua Hobby: aeratori di media potenza per laghetti fino a 200 m2.
  • Aqua Pilz: potenti aeratori a fungo per laghi ornamentali e di pesca sportiva.
  • Aqua Jet: aspirano l’acqua dal fondo e creano una corrente che distribuisce l’acqua ben ossigenata.
  • Turbo Jet: iniettano aria in profondità creando una circolazione d’acqua. Per laghi profondi e vasche di allevamento.
  • Aqua Fonda: potenti aeratori-destratificatori indicati per laghi molto profondi, oltre i 5 metri.
Aqua Pilz in un laghetto di pesca sportiva.

Aeratori di profondità.

Gli aeratori di profondità, muovono ed ossigenano l’acqua dal fondo del lago. Sono molto efficienti e non intralciano le attività superficiali o la pesca. Consentono anche di ridurre i fanghi ed i cattivi odori e limitano la comparsa delle alghe.

  • Aqua Lift Mini: aeratori per piccoli laghetti e biopiscine. Discreti e silenziosi.
  • Aqua Lift Pro: ideali per i grandi laghi ornamentali e di pesca sportiva con profondità fino a 8 metri.
  • Aqua Lift Blower: aerano uniformemente grandi superfici con una profondità massima di 5 metri.
Colonna di bolle generata da un’Aqua Lift Pro.

L’aeratore da utilizzare va scelto in base alla tipologia ed alle dimensioni del lago, contattaci se hai dubbi sul modello giusto per le tue esigenze.

Trattamenti per mantenere e migliorare la qualità dell’acqua del laghetto da giardino.

La qualità dell’acqua è l’aspetto più importante per l’equilibrio biologico del laghetto da giardino.

Spesso i parametri qualitativi dell’acqua cambiano durante la stagione a causa della crescita delle alghe e delle piante, dell’aumento della popolazione di pesci e dei ricambi d’acqua.

Le conseguenze di queste variazioni sono valori dell’acqua pessimi, un’eccessiva formazione di alghe e fango o addirittura stress e malattie dei pesci.

I prodotti dedicati alla cura del laghetto da giardino offrono il supporto necessario per stabilizzare i valori dell’acqua, ripristinare l’equilibrio biologico e prevenire i principali problemi dello specchio d’acqua.

Effettuare dei trattamenti con cadenze regolari è un’azione importante e che nel tempo limita i trattamenti specifici contro alghe, fanghi e malattie dei pesci con un risparmio di denaro e fatica.

Di seguito la nostra gamma di prodotti appositamente dedicati alla cura del laghetto:

  • Brilliant: riduce la formazione delle alghe e dei fanghi migliorando la qualità dell’acqua. Ideale per laghetti ornamentali e biopiscine.
  • AquaStab – Optilake: limita la formazione delle alghe e dei fanghi e riduce le sostanze tossiche disciolte ripristinando le condizioni di vita ideali. Per laghi ornamentali, di pesca sportiva e biolaghi.
  • Macro-zyme: batteri naturali che ripristinano il naturale ciclo dei nutrienti, velocizzano la degradazione dei fanghi e riducono la produzione di gas tossici dal fondale. Chiarificano l’acqua e limitano lo sviluppo delle alghe. Per grandi laghi ornamentali e di pesca sportiva.

Se non sei sicuro di quale prodotto utilizzare, di quale aeratore scegliere o per ogni altro tipo di informazione tu abbia bisogno, i nostri esperti sono a tua disposizione per fornirti tutte le risposte di cui hai bisogno.
Contattaci QUI!

Apri la chat
Vuoi maggiori informazioni?